Blog

30 Giugno 2020

Pallettizzazione robotizzata: la Pallettizzazione semplice

Non esiste una pallettizzazione efficace senza la robotica

Grazie ai progressi del software e dei sistemi di visione la pallettizzazione robotizzata industriale è diventata un’applicazione standard che implementa con efficacia i processi produttivi.

L’efficienza della pallettizzazione si misura in maniera maggiore nelle applicazioni dove si ha la necessità di movimentare carichi pesanti.

Carichi pesanti in presenza di cicli di lavoro semplici come possono essere la pallettizzazione dei sacchi.

Al giorno d’oggi il lavoro manuale non può più essere considerato come un’alternativa alla robotica. Sopratutto in presenza di prodotti tendenzialmente pesanti, come possono essere appunto i sacchi,

 

I pallettizzatori robotizzati risultano essere il sistema più efficace per pallettizzare o depallettizzare i carichi di questo tipo.

Vantaggi che scaturiscono dall’uso della pallettizzazione robotizzata

      • I robot possono eseguire più attività contemporaneamente servendo più linee di pallettizzazione.
      • Consente di utilizzare i lavoratori in attività a maggior valore aggiunto.
      • Aiuta a prevenire gli infortuni causati dal movimento ripetitivo.
      • Produttività massimizzata grazie a velocità e prestazioni elevate.
      • Maggiore operatività del processo produttivo.

Pallettizzazione sacchi

In particolare la pallettizzazione robotizzata dei sacchi è una tipologia della pallettizzazione di semplice implementazione. Questo rispetto alla classica pallettizzazione di scatole, e porta con sè alcuni vantaggi:

Innanzitutto i sacchi sono più facili da trattare.

Grazie alla loro forma tondeggiante ed al loro maggiore ingombro rispetto alle scatole, richiedono meno schemi di pallettizzazione.

Pallettizzazione=Semplificazione

Meno schemi o pattern di pallettizzazione, significano una maggiore semplificazione nella pallettizzazione.

Altro vantaggio dei sacchi è che sono anche più resistenti. Ovvero soffrono meno la deformazione e i danni da eventuali collisioni.

Il robot, in fase di deposito, può evitare le traiettorie di avvicinamento/accostamento tipica della pallettizzazione delle scatole, attivando un deposito del sacco in appoggio.

Robot di pallettizzazione sacchi, la soluzione LinearLEAD

Questo è un robot pallettizzatore LinearLEAD unità lineari e robot cartesiani
Robot di pallettizzazione con pinza per sacchi e unità rotante motorizzata - soluzione sviluppata da LinearLEAD

I  pallettizzatori robotizzati consentono di ridisegnare il modello di business dell’azienda destinando la preziosa manodopera a operazioni a più alto valore aggiunto.

Tempo di ciclo nella pallettizzazione robotizzata

I pallet per sacchi normalmente non necessitano di layer di interfalda. Il che semplifica ulteriormente i movimenti. Con la semplificazione dei movimenti si ha una diretta semplificazione anche del software di gestione del robot.

Ciò consente di risparmiare tempo ciclo ed avere una pallettizzazione dei sacchi più veloce.

Pinze di presa per robot, la soluzione di presa sacchi standardizzata LinearLEAD

LinearLEAD - pallettizzazione robotizzata - Pinze di presa per sacchi interfaccia per robot pallettizzatori cartesiani di packaging
Robot pallettizzatori | dettaglio sul gruppo di presa e orientamento, specifico per la pallettizzazione dei sacchi

Pinza di presa

Un componente molto importante che ottimizza le operazioni di pallettizzazione è il gripper o pinza di presa per robot. In alcuni casi è possibile montare una pinza personalizzata, tuttavia esistono sul mercato innumerevoli modelli standard.

La pinza più comunemente usata è la classica pinza per sacchi dotata di un funzionamento angolare, che tipicamente raccoglie il sacco da un trasportatore a rulli.

Il design della pinza sopra descritto è universale.

Tuttavia alcuni produttori ne hanno affinato ed ottimizzato alcune caratteristiche.

Questi miglioramenti rendono la pinza affidabile nella presa garantendo al robot una movimentazione sicura anche ad alta velocità. (in questo articolo condivido qualche consiglio su come individuare la pinza di presa corretta per il tuo robot).

Funzionamento di una Pinza di presa per sacchi

Le griffe di presa si estendono sopra il sacco e lo avvolgono, dopo di che le griffe si chiudono per serrare la presa.

Nei modelli più moderni la pinza può avere una regolazione meccanica o elettrica per adattarsi ad un’ampia gamma di dimensioni del sacco.

Optional

L’aspirazione con vuoto è un’altra opzione che la pinza può avere in modo che di conseguenza, l’end-effector possa gestire casse, cartoni, interfalde o altri carichi.

Per la gestione dei pallet è disponibile un pinza composita meccanica idonea alla presa corretta dei pallet.

Dove vuoi arrivare?

L’esigenza di automatizzare il processo produttivo nasce in primis dalla necessità di poter competere in un mercato sempre più affollato.

Non bisogna però dimenticare che un processo produttivo rallentato e poco efficiente oltre ad essere improduttivo rischia di diventare anche dequalificante e pericoloso.  La possibilità di un errore umano, o peggio i rischi dovuti alla mancata prevenzione dei danni causati dal movimento ripetitivo, sono sempre dietro l’angolo.

Contattaci! Un nostro tecnico è sempre a tua disposizione.

Mettiti in contatto con NOI

    Ho letto l'informativa privacy e acconsento alla memorizzazione dei miei dati nel vostro archivio secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR.

    Pallettizzatori, Novità, Pinze per robot, Robot , , , ,
    Avatar
    About EditorialTeam